10 CONSIGLI PER DIVENTARE (FINALMENTE) UN NETWORKER A TUTTI GLI EFFETTI

By | 9 September 2019

E smetterla di fare il condivisionista part-time

No, non stai facendo Network Marketing professionale.

È inutile che cominci a sbraitare e urlare contro la mia persona: la realtà non cambierà il fatto che tu non sia un Networker professionista… e, se continuerai su questa strada, non lo diventerai mai.

Perché questa doccia fredda di realtà?

Perché ogni giorno mi capita di vedere persone che “fanno Network Marketing”, convinte di lavorare con metodo e con strategia.

In realtà stanno facendo l’attività così come viene.

Posso fare parecchi esempi: da quelle che si truccano da pagliacci nelle dirette Facebook, a quelli che mettono gli annunci della loro azienda con scritto “Contattami per informazioni”; da quelli che ti chiamano al telefono per proporti l’affare del secolo quando di telefonate simili ne hai già ricevute due in una settimana (e siamo solo a mercoledì), a quelli che si mettono con il loro piccolo e triste stand nelle fiere e nei mercati a fare dimostrazioni di prodotti assolutamente non diversificati dagli altri.

Insomma, la lista è lunga.

Ma quello che si può dire con certezza è questo: tutte queste persone non hanno regole ferree per lo sviluppo della propria attività.

Ergo: tutte queste persone, chi prima e chi dopo, falliranno miseramente.

<<Eh, ma il Network Marketing è libertà! Puoi lavorare dove vuoi, quando vuoi e seguendo il tuo stile…>>

Stop con le boiate!

Le strade del Network sono pavimentate dei cadaveri di tutti quelli che sono andati in giro a sparare queste perle new-age, utili solo a farsi dare qualche like in più su Facebook e andare a mendicare con classe in piazza.

La realtà, cruda e nuda, non è questa.

La verità è che con la libertà, lavorando quando vuoi, lavorando seguendo le tue inclinazioni… potrai sopravvivere a stento per qualche anno (se sei particolarmente resistente), ma poi: BUM! Tutto esploso, non c’è più niente.

Tabula rasa e disonore sul tuo nome e quello della tua famiglia.

Oh, ma quando hai cominciato la tua attività il tuo Sponsor ti ha detto un sacco di belle cose, vero?

Ha detto che saresti diventato un grande Networker, anzi: forse, il più grande.

Ti ha guardato con amore paterno, ti ha dipinto un segno rosso sulla fronte, ti ha preso in braccio e presentato a tutto il gruppo di Network dalla Rupe dei Re, come il futuro grande leader e tutti ti hanno acclamato sbattendo a terra gli zoccoli e gridando: <<Sia lodato il nostro grande Capo!>>

Ok, d’accordo, questo era un po’ holliwoodiano come scenario, ma più o meno hai capito il concetto.

Il tuo Sponsor ti ha raccontato molte belle cose, ti ha detto che avresti fatto carriera impegnandoti, parlando con la gente, dicendoti di alzarti al mattino, guardarti allo specchio e gridare: <<Io ce la posso fare!>> (ecco perché ti sei beccato due richiami dall’amministratore di condominio per schiamazzi in orario di rispetto).

In poche parole, il tuo Sponsor ti ha tirato dentro a questa storia, a questa guerra, con tante belle parole e qualche mezza promessa buttata là, dandoti come armi la motivazione e la carica che possono superare qualsiasi ostacolo e farti giungere alle vette più alte.

Ti rendi conto, vero, che questa, come direbbe Fantozzi, è una… (sì, quella roba là) pazzesca!

E tu sei convinto di fare Network quando, in realtà, ti hanno mandato a combattere l’esercito di Attila armato solo di un coltellino svizzero e uno spray al peperoncino???

Sì, è vero, quasi sicuramente, quando hai cominciato, hai visto già i primi risultati.

Parlare con il tuo Sponsor ti ha caricato, quindi sei andato alla carica, contattando un sacco di gente e, fortunatamente, trovando più di qualcuno che, magari, ti ha ascoltato e ti ha comprato qualcosa.

Ottimo!

E pensi di andare avanti in questo modo ancora per tanto?

Lo sai che la motivazione ha un tempo limite e una carica che si esaurisce nell’arco di un tot di tempo, vero?

Dovrai continuare a caricarti e motivarti ogni mese, poi ogni settimana, fino ad arrivare ad aver bisogno di carica motivazionale ogni giorno.

È un po’ come essere dipendenti dalla droga, no? Una droga chiamata “motivazione”.

Forse riuscirai a continuare per un bel po’ su questa strada e, forse, riuscirai a raggiungere anche dei buoni risultati.

Ma… c’è un “ma”.

Arriverai ad un certo punto della tua carriera in cui il risultati non saranno più così eclatanti, non saranno più come una volta.

E ti ritroverai mogio mogio a pensare: “Perché il metodo ha smesso di funzionare?”

PERCHÉ IL METODO NON C’È MAI STATO! SVEGLIA!!!!!!!!!!!!

Il tuo Sponsor non ti ha mai dato un metodo, non ha mai condiviso con te dei mezzi scientifici, non ti ha mai detto di studiare!

Ti ha solo detto di essere positivo, carico e motivato… e capirai!

In sintesi: quello che dovrebbe essere il tuo Maestro non ti ha insegnato niente.

Ecco perché ho deciso di scrivere questo articolo; per rivolgermi a quelli come te che, purtroppo e non a causa loro, si ritrovano ad agire in maniera inappropriata per questa attività di vendita professionale che è il Network Marketing.

Scappa, finché sei in tempo, caro mio!

Ma mi rendo conto che sia difficile così, di punto in bianco, rivedere il lavoro di mesi, se non di anni, e decidere di rivoluzionare tutto quanto.

Il mio compito, comunque, è di darti almeno una piccola spinta per poterti aiutare in questa drastica, ma assolutamente salutare, decisione.

Ecco, dunque, il mio piccolo aiuto per te: voglio darti 10 consigli.

10 consigli utili per cominciare ad impostare veramente a livello professionale la tua attività.

Sono suggerimenti che tutti i grandi Networkers hanno seguito fin dall’inizio, mettendoli in pratica quotidianamente, senza mai sgarrare.

Ma, cominciamo a vederli insieme!

Consiglio n° 1

Le capacità separano i Networkers professionisti dai condivisionisti

Appena cominciata la tua attività di Network, sicuramente non possederai già tutte le abilità del Networker professionista, dico bene?

Dovrai costruirtele, andando a lavorare sul campo, facendo varie prove, sbagliando, riuscendo, migliorando.

Ma se non ti hanno insegnato il metodo e le strategie o, peggio ancora, se te li hanno insegnati male, che succederà?

Lavorerai un sacco, prenderai un sacco di mazzate e le capacità che acquisirai saranno solo quelle di incassare e tornare a casa dopo esserti bruciato tutti i tuoi prospect e rotto tutti i denti.

Domanda: quanto pensi di durare, in questo modo?

Consiglio n° 2

Hai bisogno di un discorso di vendita veloce e chiaro

Lasciati alle spalle lo storytelling di come è stata fondata l’azienda, di quanti capelli grigi ha ora il fondatore, di quanto sia amato il prodotto, di quante proprietà e benefici abbia.

No, no e ancora no!

Sintetizza le parti principali in un discorso di un minuto o poco più, altrimenti il tuo prospect si butterà dalla finestra.

Non puoi tenerlo due ore a parlargli di qualcosa che a lui, al momento, non interessa, lo perderai ancora prima di agganciarlo!

Consiglio n° 3

Di’ ai tuoi prospect PERCHÉ dovrebbero entrare nel tuo team o diventare tuoi clienti

Non chiedergli semplicemente di affiliarsi o di comprare!

Spiega loro che cosa gliene verrà in tasca se prenderanno quella decisione.

Del tipo: <<Se ti iscrivi oggi, entrerai nel progetto di invii mensili di sales letters ai clienti: con solo XX€ avrai XX sales letter stampate, imbustate e spedite per tenere caldi i tuoi clienti. Inoltre, ti metterò in coda nel progetto di “Lead Sharing”: con soli XX€ riceverai XX leads caldi che ti affiderò io personalmente in modo da permetterti di cominciare la tua attività già con un bel gruppetto di clienti. Oltre a ciò, riceverai in regalo il Manuale segreto di struttura di XXX pagine: contiene informazioni essenziali per iniziare col botto la tua attività. Infine, sarai inserito gratuitamente nel nostro gruppo Facebook, in cui avrai la possibilità di confrontarti anche con i collaboratori più anziani, senza limiti. E, come bonus massimo, avrai la mia supervisione h24 finché non sarai autonomo e avrai sponsorizzato almeno 3 persone>>

DEVI dirglielo, altrimenti non capiranno quale sarà la loro convenienza e perderai la loro attenzione fin dall’inizio!

Consiglio n° 4

Vendi i benefici del tuo prodotto

Non gliene frega niente a nessuno di quanto sia bello, di quanto sia italiano, di quanti ingredienti o componenti abbia il tuo prodotto.

Alla gente interessa che cosa ci può ricavare da quella cosa.

Concentrati sui benefici che il tuo prodotto può dare al tuo prospect, se vuoi vendere.

Altrimenti continuerai a perdere tempo senza guadagnare una cippa, solo per la gloria di fare pubblicità all’azienda!

Consiglio n° 5

Concentrati su ciò che vuole il prospect

Non impararti a memoria tutta la presentazione per vomitargliela addosso e fargli vedere quanto hai studiato!

Te ne andrai via con un pugno di mosche.

Prima del colloquio vero e proprio, ci sarà una parte di presentazione reciproca, in cui dovrai cercare di focalizzarti ed ascoltare tutto ciò che il tuo prospect ti rivela su di sé.

In mezzo a tutte le informazioni, sicuramente te ne darà una che ti farà capire quale angolo d’attacco usare per vendergli anche sua madre.

C’è sempre un “perché” in ogni persona e tu dovrai battere su questo durante tutto il colloquio.

Ah, e il perché è diverso per ognuno; ecco perché fare una presentazione sempre uguale è un pensiero stupido elaborato da persone completamente incapaci nella vendita.

Consiglio n° 6

Cerca i leader!

Avere un solo buon leader in struttura è molto meglio di avere mille condivisionisti del cavolo.

Un buon leader può portarti ad avere una vera rendita passiva sulla sua struttura, ricordalo!

E, purtroppo, i buoni leader sono difficili da trovare; per questo il tuo obiettivo è tenere sempre gli occhi aperti, scovarli e farli impegnare in questa attività.

Come si dice: meglio pochi, ma buoni.

Consiglio n° 7

Le persone non si affiliano a ciò che non conoscono

Non strafare!

Non impiantare su una presentazione di un’ora e mezza con 80 slide; la gente si suicida per molto meno!

Studia una presentazione che duri al massimo una ventina di minuti (insomma, non è un convegno di fisica nucleare, è un party per uno stupido prodotto!).

Mantienila semplice e, se hai un bambino piccolo a disposizione, usalo per fare la presentazione davanti a lui e chiedigli se ha capito tutto quello che gli hai detto.

Il livello medio di attenzione e di comprensione del tuo pubblico sarà quello, non illuderti di avere tutti scienziati davanti.

Consiglio n° 8

Usa i prodotti!

No, non è un’uscita motivazionale, ma semplicemente buon senso.

Devi sapere quello che stai vendendo, capirlo e conoscerlo in pieno.

Non vendi le Porsche e vai in giro col Mercedes, no?

Se il prodotto non convince te… come pensi di poter convincere gli altri?

Consiglio n° 9

La formula per il successo nel Network Marketing è:

TEMPO + ABILITÀ

Ogni cosa che valga la pena richiede tempo, no?

Pensa a tutti i traguardi che puoi aver raggiunto nel corso della tua vita: che prezzo hanno avuto?

Sicuramente abbastanza elevato (e non parlo solo di un prezzo in denaro).

Indovina: la stessa cosa vale anche nel Network!

Hai le abilità? Bene, comincia ad adoperarle nel tempo, a migliorarle e vedrai se non raggiungi i risultati che desideri!

Ah, non ci sono scorciatoie, mi dispiace (ma anche no).

Consiglio n° 10

Se vuoi avere successo nel Network, studia qualcuno che lo abbia già raggiunto

Chiunque voglia avere successo deve partire dall’esempio di qualcuno che già abbia raggiunto certi livelli, per seguirlo ed imparare da lui.

Perciò mettiti alla ricerca, nella tua struttura di Network o in qualche altra, del tuo mentore e stressagli la vita.

Fagli domande, chiedigli consiglio, interagisci con lui, scambiatevi opinioni.

E, mi raccomando: stressagli sì la vita, ma segui anche quello che ti dice, altrimenti ti terrò fermo mentre lui ti prenderà a pugni dopo avergli rotto le scatole per una vita!

*   * *

Bene, questa era la rosa dei 10 consigli per professionisti del Network Marketing che vogliano avere successo.

Se sei arrivato a leggere fino a qui, vuol dire che sei una persona davvero seria e con la voglia di riuscire, perciò ho un piccolo regalo per te: il consiglio bonus.

Consiglio n° 11

Lavora sui numeri

Non puoi accontentarti di contattare una decina di persone.

Nel corso della tua carriera di Network, dovrai contattarne centinaia, se non migliaia.

È una questione di numeri e di probabilità.

Pensa che saranno pochissimi i tuoi collaboratori top e questi saranno quelli che produrranno il 90% del tuo stipendio… e non pensare di trovarli tra le prime 5 persone che contatterai!

Ecco perché bisogna esagerare e giocare su numeri elevati.

Per poter avere successo!

*   * * 

È la prima volta che leggi questi consigli?

Io spero proprio di no, ma, in caso di risposta affermativa, direi che è il momento di cominciare a riflettere.

Perché il tuo Sponsor non ti ha mai educato con questi concetti?

Sarebbe nel suo interesse crescerti seguendo queste linee guida, visto che se cresci tu, cresce anche lui.

La risposta è molto semplice: il tuo Sponsor non ha mai studiato come fare Network Marketing professionale.

Ti ha tirato dentro al suo gruppo che è tenuto su a suon di motivazione e condivisionismo, poiché a nessuno è mai saltata in mente l’idea che, forse, il Network è un lavoro esattamente come tutti gli altri e non ci si può improvvisare, ma bisogna studiare continuamente e affrontare gli impegni con professionalità.

Se a te la cosa va bene così, allora continuerai a fare il tuo lavoretto e a portare a casa i tuoi soldini come i bravi bambini delle scuole elementari che vanno a pulire i prati dei vicini per tirare su la paghetta.

Se, invece, il tuo obiettivo è quello di fare carriera e crearti una rendita passiva dalla tua attività di Network, allora è arrivato il momento di cambiare tendenza.

Caesar Networkers è la prima scuola di Network Marketing professionale d’Italia e uno dei suoi obiettivi è quello di diventare il punto di riferimento per tutti quei Networkers come te che si accorgono di non avere una vera guida per affrontare la propria attività.

Se non avrai determinate linee guida e un’idea chiara di come si sviluppa questo business, sappi che avrai buttato via tempo e soldi in prodotti ed affiliazioni, perché non saprai come portare avanti tutto quello che ti ritroverai per le mani, arrivando a fallire miseramente e a rimpiangere di aver investito in questo tuo progetto.

Questo non deve accadere, perché costruirsi una rendita passiva nel Network è possibile ed è giusto che chi ha intenzioni serie possa raggiungere i propri obiettivi sia economici che sociali.

Se, dunque, le tue intenzioni sono chiare, ti invito a contattare Caesar Networkers all’indirizzo e-mail info@caesar-networkers.it e a richiedere la tua prima consulenza di business gratuita da parte di uno dei nostri Manager.

Preparati a non essere più solo soletto di fronte all’enorme e spaventosa realtà del Network Marketing!

Con il supporto di Caesar Networkers sarai in grado di dare al tuo business l’impronta professionale che tanto hai ricercato!

Author: Andrea Cesaro

Mi chiamo Andrea Cesaro, sono un Networker professionista e abito in provincia di Padova. Il mio obiettivo è quello di far conoscere le tecniche vincenti del vero network marketing al networker italiano, ancora troppo legato alle logiche degli anni 70-80, allo scopo di svecchiare e rendere rispettabile questa nobilissima Professione. Aut Caesar, aut nihil!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *