Il Network Marketing è da sempre preda di opinioni contrastanti.

Chi dice che sia una figata e chi una boiata, in poche parole.

Il punto è che la gente che esprime queste opinioni, positive o negative che siano, non avrebbe nemmeno le basi per aprire la bocca.

Partiamo parlando della preparazione degli addetti ai lavori, cioè i cosiddetti Networkers.

La maggior parte di loro sono addestrati da altri Networkers, a loro volta addestrati da altri che hanno imparato ciò che sanno da quello che l’azienda per cui lavorano gli ha inculcato.

Quindi le loro conoscenze sono, in realtà, nozioni prodotte e volute dall’azienda per cui fanno i galoppini.

Non sono conoscenze tecniche, insegnate da professionisti del settore, ma nozioni preparate apposta per condizionare i collaboratori, motivarli e farli andare fuori a rompere le balle con telefonate e incontri a freddo.

Parlando, invece, dei non addetti ai lavori, quindi delle persone comuni… be’, loro ne sanno ancora meno.

O meglio, vedono come agisce la maggior parte dei Networkers (che in realtà sono tutti arrotondini, non professionisti) e si fanno la loro opinione, basata su esperienze assolutamente non veritiere.

È da qui che nascono i soliti commenti: truffa, scam, piramide, para-Ponzi, “mi hanno detto che”…

Tutto ciò perché ci si basa sul “sentito dire”.

Non esiste una preparazione scolastica o professionale di Network Marketing!

Tutti si riempiono la bocca di tutto, basandosi sul nulla o sulla loro opinione che non conta un accidente.

Ecco, dunque, perché il Network Marketing è tanto bistrattato.

Non c’è un minimo di chiarezza.

E il punto è che non è solo colpa della gente che parla male del Network dall’alto della sua ignoranza.

La colpa è anche (e soprattutto) dei Networkers, o meglio Merdworkers, che non sanno fare il proprio lavoro.

Riflettici bene…

Chi ha insegnato a te e al tuo gruppo tutto quello che sapete sul Network?

Il vostro Sponsor immagino, giusto?

E lui ha studiato in corsi professionali di Network Marketing o vi ha ripetuto a pappagallo ciò che gli hanno detto di dire in azienda, insegnandovi a ripetere la stessa cosa a vostra volta?

La seconda ipotesi è quella più plausibile, mi sa.

Io al posto tuo comincerei a farmi qualche domanda…

In ogni caso, non disperare!

Ho deciso di condividere con te alcuni concetti professionali che vanno contro tutte le cazzate sparate negli ultimi anni qua in Italia sul Network Marketing da aziende che non pensano alla vera formazione dei propri collaboratori, ma solamente al proprio tornaconto che si basa sulla motivazione e sul “devi crederci forte forte forte”.

No, qui non funziona così.

Andiamo ad analizzare insieme i 12 principali miti/bugie che vengono pronunciati impunemente sia dai Merdworkers che dai profani.

Mito n° 1

Il Network Marketing è una truffa

Spesso mi viene da ridere, sentendo questa boiata.

Certo, ci sono alcuni Network che, palesemente, sono fuori legge… ma non possono nemmeno essere definiti Network!

Per quanto riguarda, invece, la vera industria del Network Marketing, ti basti sapere che esiste da più di 60 anni e che, ad oggi, fattura più di 100 miliardi all’anno di vendita.

Alla luce di questi numeri… dire che è una truffa denota un grado di ignoranza che rasenta l’imbecillità.

Il motivo per cui puoi aver sentito che è una truffa è che qualcuno si sia affiliato ad un’azienda di Network, abbia visto che bisognava lavorare e abbia mollato; per sentirsi meglio, ha detto a tutti quelli che poteva influenzare con la sua infima personalità che era una truffa, per risparmiarsi un po’ di imbarazzo.

Mito n° 2

Il Network Marketing non è vendita

La maggior parte degli addetti ai lavori, i Merdworkers, ti diranno che per avere successo nel Network devi “condividere” oppure che non devi saper vendere per avere successo.

Non è un cavolo vero: nel Network DEVI VENDERE!

Il compito numero uno di ogni imprenditore è far suonare il registratore di cassa: questo è vendita, ragazzi!

Ok, non devi usare mezzi coercitivi o inganni per vendere, ma devi essere almeno in grado di guardare negli occhi chi hai di fonte e dirgli di comprare la tua roba da te o di unirsi al tuo business.

Se non ti crei un mercato, per prima cosa, come fai a crearti una downline?

Mito n° 3

Il Network Marketing è facile

Chiunque te lo dica è un bugiardo schifoso.

Qualsiasi cosa che valga la pena, nella vita, richiede fatica… e questo non fa eccezione.

In poche parole: ci vogliono duro lavoro, dedizione e grandi capacità, sia per la vendita che per la gestione.

Mito n° 4

Tutto ciò di cui hai bisogno è parlare a più persone

Sì, si sa che il Network è un gioco di numeri… ma anche un gioco di abilità e strategia.

Va bene parlare con più persone, ma otterrai più risultati se ti concentri sul miglioramento delle tue capacità.

A cosa ti serve raggiungere più persone se il tuo messaggio e i tuoi modi fanno schifo?

Pensa prima a migliorare il come, poi potrai concentrarti sul quanto!

Altrimenti sai quanti pugni in faccia riceverai?!

Mito n° 5

È un piano che va dai 2 ai 5 anni

Questa è una mezza verità.

Ti ci vorranno dai 2 ai 5 anni se ti ci applichi ogni giorno con tecnica; se invece lo fai così, ad cazzum, non ti basterà il doppio di questi anni.

Se hai davvero costanza, forse, potrebbe volerci anche meno, ma non è una sicurezza.

Non sei più alle elementari: ora tutto dipende da te!

Mito n° 6

Chiunque può avere successo

No: ha successo solo chi si applica.

E non tutti si applicano.

C’è chi crede di potercela fare senza muovere un dito… ecco, questi non avranno successo.

Chi si sbatte e si sbatte con cervello, riuscirà a farcela.

Su questo non ci piove.

Mito n° 7

Tutto quello di cui hai bisogno sono due persone che ne trovino altre due

In teoria funziona benissimo… peccato che dopo ci sia la pratica e la cosa non funzioni esattamente così.

Per avere due e due, dovrai sponsorizzare decine di persone che perderai durante il tragitto.

Non credere che i primi due che trovi ti accompagnino nei secoli dei secoli; ti lasceranno a piedi dopo una settimana.

Ricordiamolo sempre: è un gioco di numeri!

Mito n° 8

Tutti quanti sono il tuo mercato di riferimento

Basta con questa boiata!

Il tuo prodotto/servizio non è per tutti.

Concentrandoti su tutti, sparando sul mucchio, ferirai molti ma non ammazzerai nessuno, finendo per fare una vendita spot e non rivedendo mai più quello che ti ha comprato per sfinimento o per intercessione divina.

Devi focalizzarti e capire come beccare la tua nicchia!

Mito n° 9

Il reclutamento è la chiave del successo

In realtà… il mantenimento e la duplicazione sono le chiavi del successo in questo campo.

Puoi reclutare come un matto, ma se nessuno compra i tuoi prodotti, se nessuno affilia altre persone, se non si trovano nuovi clienti… il tuo business diventa sterile e muore.

Semplice.

Mito n° 10

Tutti quanti falliscono

Questo è il mito più grande in assoluto.

Molti falliscono, è vero, ma dipende che cosa significa per te “fallire”.

Non tutti fanno Network per i soldi.

C’è chi vuole avere sconti sugli acquisti, chi vuole migliorarsi, chi lo fa per incontrare persone, divertirsi e viaggiare, chi vuole semplicemente avere i prodotti gratis ogni mese…

I soldi non sono il metro di misura universale.

Mito n° 11

Soltanto i primi fanno i soldi

Questa intelligentissima frase può essere applicata a qualsiasi professione: chi è più in alto prende di più, come è giusto che sia.

Il titolare guadagna di più dell’amministratore, che guadagna di più del vice presidente, che guadagna di più dei responsabili, che guadagna più degli impiegati…

Nel Network, a differenza di una normale azienda, tutti partono dalla base e, in base al loro impegno, raggiungono il proprio compenso.

C’è chi arriva anche a guadagnare più del proprio Sponsor, tanto per dire, eh?!

Mito n° 12

È una piramide illegale

Inutile dire che ogni organizzazione è piramidale: il lavoro tradizionale, la scuola, la chiesa, la tua stessa famiglia…

Le piramidi in sé e per sé non sono illegali.

Nel Network, parti dalla base e, potenzialmente, arrivi al top.

Non vieni pagato per portare gente dentro; vieni pagato in base ai movimenti di prodotti che generi con la tua struttura.

Se non vendi, non guadagni.

E ognuno ha lo stesso trattamento.

*   * *

Ecco, dunque, sfatati questi miti assolutamente inutili e creati da incapaci.

Qualcuno dei tuoi formatori ti aveva mai fornito un’analisi così dettagliata dei miti del Network?

No, vero?

Bene, se vuoi continuare a ricevere “piccole” pillole settimanali sul tema Network Marketing professionale, allora iscriviti alla newsletter di Caesar Networkers sul sito www.caesar-networkers.it , per avere in anteprima gli articoli pubblicati.

E per entrare in contatto con la nostra community, non dimenticarti di iscriverti al nostro gruppo Facebook a questo link.

Resta sempre informato e diventa un vero professionista del Network Marketing con Caesar Networkers, il primo metodo professionale di Network in Italia!