GLI 8 TRUCCHI PER AFFRONTARE I “NO” A TESTA ALTA

By | 30 September 2019

E migliorare rapidamente il tuo atteggiamento nei confronti di un rifiuto

NO.

Il NO è il mostro orrendo del Network Marketing.

Quando fai un appuntamento per il tuo prodotto o un colloquio per l’attività, l’unica cosa che speri di non ricevere è un NO dritto in faccia.

Purtroppo, però, questa cosa accade spesso e volentieri.

Quando esci in trattativa, sai già di avere come minimo l’80% di possibilità di beccarti un rifiuto.

È una verità accertata.

E un’altra verità accertata è che se non sei in grado di incassare come si deve tutti i NO che ricevi, non potrai mai e poi mai fare Network Marketing… che tu ci sia già dentro oppure no.

Ma partiamo dal principio…

Perché il NO viene sempre visto come una cosa orribile e spaventosa?

Semplice: perché fin da piccolo sei stato addestrato a temere i NO ed evitarli come la peste.

Quando facevi qualcosa di sbagliato ti gridavano “NO!”.

Quando volevi qualcosa che i tuoi non avevano intenzione di darti era un altro “NO!”.

Perciò il tuo cervello si è sviluppato associando il NO a tutte le cose sbagliate che facevi e a tutte le cose che non potevi avere.

E questo ti ha seguito fino all’età adulta in cui ti trovi.

Nello specifico della tua attività di Network: quando ricevi un NO, lo senti che ti colpisce nella tua sfera personale.

Il tuo cervello, inconsciamente, ti fa tornare a tutti quei NO che hai ricevuto quando volevi stare fuori a giocare fino a tardi, ma i tuoi volevano che rientrassi… o quando volevi quel pallone da calcio super figo e i tuoi non te l’hanno voluto comprare perché ne avevi già uno perfettamente funzionante… o quando volevi cenare con le caramelle e i tuoi genitori non avevano intenzione di lasciartelo fare…

Il NO è associato a tutte le cose che ti sono state fatte percepire sbagliate da chi ti ha tirato su ed a tutte le cose che avresti davvero davvero voluto, ma che non hai mai ottenuto, subendo questa cosa come una privazione.

Quindi quel NO secco pesa più di quanto dovrebbe, facendoti aumentare i battiti cardiaci, sentire delle fitte al fegato e venire il sangue amaro.

La persona che hai di fronte si trasforma nell’incarnazione di tutte le persone che ti hanno posto un rifiuto durante il corso di tutta la tua vita.

Ergo, i sentimenti che proverai per quella persona non saranno sicuramente di pace e amore, quanto piuttosto di odio e rancore.

E non è che la cosa si limiti a quel momento del NO e dopo passi. No!

Questa cosa te la porti addosso quando stringi la mano della persona che stai congedando senza un nulla di fatto, quando la guardi andare via sognando di piantargli un coltello nella schiena, quando risali in macchina gettando in un angolo la tua valigetta e parti in quarta inveendo come un pazzo, fino ad arrivare a casa, passare una serata tesa e nervosa insieme alla tua famiglia e arrivare finalmente a letto, dove continui a girarti e rigirarti meditando qualche rito vudù per fargliela pagare per averti detto NO.

E questo solo per UN NO…

Pensa quando cominceranno ad essere più frequenti!

Perché, a mano a mano che il tempo passa, per portare a casa i soldi dovrai fare molti altri incontri di vendita o di reclutamento, giusto?

E tra tutti quelli con cui avrai un colloquio, davvero pochi ti diranno un sonoro e piacevole SÌ: tutto il resto sarà un NO continuo (soprattutto se la tua tecnica deve essere ancora affinata).

E quali conseguenze porterà questa cosa?

Rabbia e disappunto, nonché un forte istinto omicida che sale sempre di più.

Cattive relazioni con le persone (e intendo familiari e non) che cominceranno ad evitarti come la peste e ad additarti come una persone spiacevole da frequentare… e per fare Network devi essere uno che attira la gente, non che la allontana!

Loro odieranno te e tu, vedendo il loro comportamento di disprezzo nei tuoi confronti, comincerai a disprezzarli a tua volta, perché vedrai in loro la colpa del loro carattere, quando in realtà sei stato tu e solo tu ad allontanarli.

E tutto ciò ti porterà ad abbatterti sempre di più, emotivamente parlando, facendoti credere di non essere in grado di farcela.

E non ce la farai.

Mollerai tutto e rinuncerai al progetto di costruirti un tuo personale business e una tua rendita passiva.

E tutto per non essere stato in grado di incassare i NO.

Avrai rinunciato al tuo futuro per una semplice parola: NO.

Tutto questo può essere evitato semplicemente facendo una sola azione, come avrai ben capito.

Sì, esatto: imparare ad affrontare i NO.

Certo, non dovrei essere io a dirti queste cose o ad insegnartele, ma il tuo Sponsor.

Se stai leggendo questo articolo, però, vuol dire che questo non è stato fatto e tu non hai ancora i mezzi per combattere contro gli effetti devastanti di un rifiuto.

Ecco perché ho deciso di condividere con te i miei 8 trucchi per affrontare i NO a testa alta!

Trucco n° 1

Accettali

Allora, parliamoci chiaro: a nessuno piacciono i NO.

Ma sia io che te, come Networkers, dobbiamo renderci conto che, se vogliamo continuare a fare questo lavoro, dovremo affrontarli giorno dopo giorno.

Quindi, in sintesi, prima li accetti, meglio è.

Trucco n° 2

Non prenderla sul personale

Non prendere il rifiuto sul personale!

Tieni conto che l’altra persona sta dicendo NO a quello che gli stai offrendo, non a te come persona.

Non è come quando eri piccolo che gli adulti ti dicevano NO per ogni cosa “sbagliata” tu stessi facendo (secondo loro).

Chi hai davanti non sta dicendo NO per giudicarti o per dirti che non va bene fare una certa cosa.

Sta dicendo NO ad una tua proposta… come quando proponi al tuo migliore amico: <<Andiamo a farci una birra?>> e lui ti dice di NO perché non ne ha voglia e preferisce starsene a casa.

Sii emotivamente distaccato da quello che l’altra persona dice o fa e vedrai che il suo NO non ti peserà troppo addosso.

Trucco n° 3

Festeggia i tuoi NO

Ogni settimana fissa un traguardo per quanti NO riceverai!

Una volta che hai raggiunto quel traguardo, fai qualcosa di speciale: porta fuori la famiglia o comprati qualcosa di carino.

Ti sembra folle?

Forse lo è, ma pensa: associerai il NO ad una cosa positiva.

Invece di tornare a casa spaccando tutto, prenderai la tua famiglia e andrete a farvi una pizza.

Non è meglio così?

Trucco n° 4

Calcola quanto costa un NO nel tuo business

Facciamo un esempio: se, in media, devi portarti a casa 20 NO prima di ottenere un SÌ e un SÌ ti porta in tasca 100 €, allora un NO ha un valore di 5 €.

Ora, stabilito questo valore, ogni volta che qualcuno ti dirà NO, ringrazialo per i 5 € e arrivederci.

Dando un valore numerico ed economico al NO, riuscirai ad aumentare il distacco emotivo da questo rifiuto.

Trucco n° 5

Registra i tuoi progressi

Nella vendita ci sono diverse formule che ti accompagnano passo passo verso il successo.

Una di queste formule, che puoi usare per tenere d’occhio i tuoi progressi, è:

X (numero di contatti)

uguale a

Y (numero di presentazioni)

uguale a

Z (numero di clienti e distributori)

Fai tua questa formula, registra i dati dei tuoi progressi ogni settimana e guarda i tuoi numeri aumentare!

Trucco n° 6

Punta al NO!

Questo trucco, in realtà, è un “consiglio di lettura”: è, infatti, il titolo di uno dei libri di vendita più famoso di tutti i tempi.

Il titolo è “Go for NO! YES is the destination, NO is how you get there!” (Punta al NO! Il SÌ è la destinazione, ma il NO è il modo per arrivarci!)

Leggi questo libro e applica tutto ciò che c’è scritto al suo interno.

Trucco n° 7

Abbi un partner con cui condividere il tuo operato

Non lavorare in assolo!

Lavorare da soli è bene, ma è sempre meglio avere qualcuno con cui condividere il proprio operato… con questo non voglio dire che dobbiate lavorare ogni giorno gomito a gomito, ma “raccontarvi” i progressi e le attività che state facendo.

Individua la persona con cui interfacciarti; magari un Networker della tua upline che stia già avendo successo in questo business.

Non è questione di essere monitorato h24, ma, si sa, è come quando andavi a scuola: se non avevi tua madre a tenerti d’occhio, col cavolo che finivi i compiti!

Ad oggi non è molto diverso, credimi.

E credimi: avrete un aiuto reciproco.

Il confronto tra colleghi, soprattutto in questo tipo di attività, è un valore aggiunto: crescerai tu e crescerà il tuo “mentore”.

Trucco n° 8

Lavora sulle tue abilità

È uno dei migliori consigli che io possa darti per affrontare un rifiuto nel tuo business di Network Marketing.

Studia la vendita, come influenzare il prospect, la comunicazione in tutte le sue forme, la leadership e la persuasione.

Diventa studente della tua professione e impara tutto quello che puoi sulla vendita, così migliorerai sempre di più in quello che fai.

*   * *

Impegnati e comincia ad applicare queste direttive, se vuoi sopravvivere al mondo del Network Marketing!

Altrimenti comincia a contare i giorni che ti separano dalla tua caduta.

E comincia anche a chiederti:

<<Ma tutte queste cose… non avrebbe dovuto dirmele il mio Sponsor?>>

Eh, già.

Ma non l’ha fatto.

Per fortuna sei capitato su questo articolo che, spero, ti abbia dato materiale su cui riflettere.

Se desideri ricevere ogni settimana nuovi contenuti di valore e novità sul mondo del Network Marketing, iscriviti alla Newsletter di Caesar Networkers nella sezione “Newsletter” di questo sito.

E, per entrare in contatto con i membri del primo metodo professionale di Network Marketing d’Italia, richiedi di iscriverti al gruppo Facebook di Caesar Networkers.

In questa grande community potrai confrontarti con colleghi della tua stessa attività e ricevere nuovi spunti per il tuo Network.

Cosa aspetti?

Affronta i tuoi NO e fai crescere il tuo business di successo!

Author: Andrea Cesaro

Mi chiamo Andrea Cesaro, sono un Networker professionista e abito in provincia di Padova. Il mio obiettivo è quello di far conoscere le tecniche vincenti del vero network marketing al networker italiano, ancora troppo legato alle logiche degli anni 70-80, allo scopo di svecchiare e rendere rispettabile questa nobilissima Professione. Aut Caesar, aut nihil!

2 thoughts on “GLI 8 TRUCCHI PER AFFRONTARE I “NO” A TESTA ALTA

  1. Gianluca Candotto

    Ottimo articolo . Bravo Andrea! Sono fortunato perché tante cose mi sono state già spiegate dal mio sponsor. A presto

    Reply
    1. Andrea Cesaro Post author

      Grazie Gianluca!
      Meno male… in tal caso continua a seguirlo, le personalità sane nella nostra professione sono poche! 😉

      Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *