Se fai Network Marketing, che tu sia nuovo o rodato, sai bene che la gestione del tuo tempo, delle tue risorse e dei tuoi investimenti è fondamentale.

Non che non lo sia anche per tutte le altre persone che fanno altre attività, ma lavorare nel Network ti costringe ad avere una visione ancora più profonda di tutti gli sforzi che devi fare.

Il punto è che la maggior parte dei Networkers non si rende conto di questa situazione e continuano ad agire come se stessero giocando al parco con gli altri bimbiminkia.

Peccato che il Network non sia un gioco per bambini e richieda tecnica e strategia… come ripetiamo nel blog di Caesar Networkers fin da tempo immemore.

Oggi ci concentriamo sulle IDENTIFICAZIONI.

Mi spiegherò meglio.

Una delle cose che ti fa perdere più tempo nella tua attività, portata avanti come se fosse una partita di calcetto tra adolescenti, è la mancanza di identificazione dei ruoli delle persone che ti circondano.

Quante volte hai cercato di spingere un cliente che si è dimostrato particolarmente entusiasta del prodotto che gli vendevi, di spingerlo ad unirsi alla tua attività, perché:

<<Santo cielo, è talmente entusiasta che non può non coinvolgere altre persone e vendere anche sua madre a chiunque apra bocca>>?

Molte volte, vero?

E qual è stato il risultato ultimo?

I tuoi migliori clienti, che avrebbero fatto un ottimo lavoro di passaparola, non ti hanno più risposto al telefono, non ti hanno più aperto la porta di casa, facendo finta di non esserci, ti hanno tolto l’amicizia sui social e tolto anche il saluto.

Perché hai fatto l’errore di non identificarli e non applicare il giusto trattamento alla loro persona.

Oppure quante volte hai investito tempo, risorse, denaro in una persona che, all’inizio, si era dimostrata super carica e motivata, che ti aveva fatto credere, con il suo comportamento da cheerleader drogata, di essere quello giusto: quello che ti avrebbe fatto fare il salto di qualifica e sarebbe diventato uno dei tuoi migliori rami.

Gli sei stato sotto per settimane, addirittura mesi o anni e, alla fine della fiera… tutto si è concluso con un niente di fatto.

Anzi: con una totale perdita da parte tua.

E pensa!

Tutto il tempo che hai investito per stare dietro al tossico, l’hai sottratto a tutto il resto della tua squadra, che magari conteneva persone che agivano in sordina, ma che, sotto sotto, con un po’ di aiuto avrebbero fatto grandi numeri.

Insomma, hai venerato quello che faceva casino e snobbato chi, con maggior sobrietà, ti avrebbe fatto davvero fare il salto (magari non domani mattina, ma te l’avrebbe fatto fare).

Uso il tempo passato e condizionale (il che non è da me) perché, una volta che ti sei accorto di esserti fatto fregare del perditempo di turno, ti sei voltato di nuovo verso le persone degne della tua attenzione… ma quelle persone avevano già mollato, vedendo di non avere un appoggio e una guida ad aiutarle nella loro attività.

Bello schifo, eh?!

Ma scommetto che ti è successo più di una volta… non mentire a te stesso.

Il punto è che, se non cominci ad identificare le persone per ciò che sono, non invertirai mai la tendenza e seminerai una scia di cadaveri di persone promettenti dietro di te, avviandoti inesorabilmente verso la triste fine della tua attività.

Sicuro sicuro di voler proseguire così?

Sì, perché continuerà ad andare in questo modo, se non comincerai ad applicare il giusto metodo e un filo di buonsenso.

Ed ora parliamo di metodo, che dici?

Credo proprio che, con l’articolo di oggi, ti darò l’elenco, chiaro e preciso, delle 5 categorie di persone che ti circondano nel Network Marketing e che avranno a che fare con il tuo business… nel bene e nel male.

Cominciamo con questa carrellata!

Categoria n° 1

I Clienti

Sono semplicemente quelli che vedono il valore del tuo prodotto o servizio.

Un cliente lo puoi iscrivere come, appunto, semplice cliente che ti compra una piccola quantità di prodotto periodicamente… oppure (per pura bontà del tuo cuore e non costretto dalla tua azienda fornitrice) lo puoi iscrivere come distributore, in modo da fargli avere uno sconto sui suoi acquisti personali.

Solo in caso se lo meriti, però, eh?

Per molti Networkers tuoi colleghi, questa è la categoria migliore.

Perché?

Perché l’azienda ha dei prodotti fantastici, ma, alla fin fine, non tutti desidereranno ardentemente fare business come te.

E sappi che la maggior parte di quelli che decideranno effettivamente di “fare business con te”… finiranno in questa categoria qui.

C’est la vie!

Inoltre ricorda che la maggior parte delle provvigioni le pigli vendendo a prezzo pieno a questa categoria, non so se mi spiego.

Categoria n° 2

Gli Hobbysti

Si tratta di quelli che sono entrati a fare parte del gruppo… solo per il gruppo!

Gli piace fare nuove amicizie, imparare cose nuove, viaggiare per partecipare agli eventi… e, sì, anche impiegare un po’ di tempo nel loro business ogni settimana.

In poche parole: per loro il business non è un vero business, ma, semplicemente, un hobby.

Un hobby che li fa sentire realizzati e impegnati, anche se non guadagnano chissà quali cifre; senza di esso, si sentirebbero irrequieti e annoiati.

Categoria n° 3

Gli Arrotondini

Parliamo, qui, di persone che vogliono portare a casa un piccolo extra a ciò che già guadagnano dal loro lavoro fisso.

Si tratta di max 300/400 € al mese lavorando part-time.

Per loro si tratta di un’attività collaterale che gli permette di arrotondare il proprio stipendio… per questo li chiamiamo “Arrotondini”.

Impiegheranno 10 (o al massimo massimo 20) ore a settimana per questa seconda attività.

Di solito queste persone hanno il loro lavoro, la loro carriera, un sacco di cose da fare durante la settimana, ma riescono comunque a trovare del tempo per dedicarsi a questa attività.

Categoria n° 4

I Collaboratori

Questi sono quelli che VERAMENTE si lanceranno nel Network e ti spareranno su nella classifica.

Ma non commettere l’errore di pensare che possano essere decine, centinaia, migliaia di persone.

I tuoi veri Collaboratori non saranno altro che l’1% delle persone del tuo team… a volte anche meno.

Ecco, loro prenderanno l’attività sul serio e si metteranno a farla a tempo pieno.

Loro hanno la visione, sanno che l’attività avrà successo e fanno di tutto per farle avere successo.

Sviluppano le loro abilità e fanno tutto ciò che è necessario per il tempo necessario, in modo da raggiungere il top ogni volta.

Sono leader, sono persone che si impegnano e arrivano dove vogliono arrivare.

Categoria n° 5

I Perditempo

Questi ultimi sono i migliori… da tenere distanti come la peste o un pannolino sporco.

Sono quelli che si riempiono la bocca di “io faccio, io dico, io sono…”, ma alla fine si dimostrano solo dei palloni gonfiati incapaci.

Eccitatissimi all’inizio, quando gli presenti una cosa nuova… ma tanto velocemente si sono eccitati e tanto velocemente svaniscono quando arriva il momento di fare sul serio e impegnarsi.

Di solito la loro presenza nel tuo team non dura più di 30/90 giorni.

Non hanno voglia di sbattersi; sono semplicemente la feccia che dopo poco cercherà qualcos’altro per cui eccitarsi per niente.

*   * *

Ecco questo era lo specchietto riassuntivo.

Ora è il momento delle grandi domande!

A che livello di impegno ti classifichi tu?

A che livello classifichi la gente che ti circonda nel tuo team? Sono più Arrotondini… o Perditempo? Sicuramente non avrai la maggioranza di Collaboratori, su questo ci metto la mano sul fuoco.

Ed ora, la domanda più importante: i tuoi risultati e quelli del tuo team rispecchiano tutto l’impegno che ci metti?

Se la risposta è no, allora benvenuto in Caesar Networkers.

Se tu e il tuo team vi impegnate un sacco, ma ottenete dei risultati mediocri, un motivo c’è: mancano tecnica, strategia e applicazione.

Diciamo che siete un gruppo di Arrotondini, quando dovreste essere un gruppo di Collaboratori.

L’unica cosa che vi manca è una buona formazione che vi insegni come si fa a diventare dei professionisti, per elevarvi dalla massa di Arrotondini, Perditempo e Clienti con lo sconto che vi circonda.

Come abbiamo visto in questo articolo, una delle prime skills che devi possedere è la capacità di identificare i ruoli di ognuno ed impegnare il giusto tempo con ognuno: molto con i Collaboratori, qualche ora con gli Arrotondini, nemmeno un minuto con i Perditempo.

Se questa lezione ti è piaciuta, fammelo sapere!

Invia un commento o una richiesta di aiuto all’indirizzo e-mail info@caesar-networkers.it e non dimenticare di interagire con me e il mio team iscrivendoti al gruppo Facebook di Caesar Networkers a questo link.

Cosa aspetti?

Comincia anche tu a fare pulizia nella tua downline e saluta il nuovo anno nella maniera migliore: intraprendendo la tua strada per diventare finalmente un Networker professionista!